Maria Svarbova, il rosso e una certa ossessione per le piscine

Maria Svarbova è una fotografa slovacca che ha catturato la mia attenzione già da qualche tempo con i suoi lavori peculiari e lo stile immediatamente riconoscibile, che fa largo uso di toni pastello uniti a lampi di colore acceso e dominante – usando molto spesso il rosso.

Altro grande riferimento –  essenziale direi – delle fotografie di Maria, sono le composizioni geometriche e la plasticità dei soggetti coinvolti negli scatti, che ama ritrarre in pose quasi robotiche.

Si vede inoltre chiaramente, come queste figure snaturate siano sempre inserite in contesti asettici, a testimoniare una scelta di minimalismo che è alla base dei suoi lavori, dove sembra sempre che il tempo si sia fermato.

Difficile infatti ricostruire un contesto limitandosi a guardare i singoli scatti.

Continua a leggere