Jungho Lee. Un’ossessione per i libri

jungholee

Recentemente mi sono trovata davanti questa illustrazione: una balena salta fuori dal mare o da una nebbia fitta, colta nell’attimo di maggiore grazia, mentre un fortunato spettatore la ammira, probabilmente sentendosi piccolissimo.

L’illustrazione è di Jungho Lee, un artista e illustratore sudcoreano che lavora a Seoul.

Andando alla ricerca di maggiori informazioni mi sono imbattuta in una serie di lavori – Promenade – commissionati a Lee dalla casa editrice sudcoreana Sang Publishing nel 2016, che sono una celebrazione dell’oggetto libro.

Lavorando con acquerello, carboncini e texture digitali, l’artista crea delle composizioni minimal e surreali al tempo stesso, dove l’oggetto libro viene inserito come metafora dei concetti più svariati, in un’esaltazione dell’individualità dell’esperienza della lettura – che è sempre cosa personalissima – molto spesso legata al mondo interiore e del ricordo.

Continua a leggere

Storie della buonanotte per bambine ribelli

ritalevimontalcini

Oggi cavalco l’ondata di giusto interesse che si sta sollevando intorno a questo libro: Storie della buonanotte per bambine ribelli.

Lo faccio convinta che sia necessario parlarne; che l’intento delle due autrici – Francesca Cavallo e Elena Favilli – sia lodevole e meritevole di tutta la nostra attenzione.

É anche la bellissima storia di un crowdfunding andato a buon fine, dove le cifre raggiunte hanno superato il milione di dollari, e di un progetto – Timbuktu Labs – che è un pad-magazine dedicato ai più piccoli e che ormai è una start up di grande successo con base a Los Angeles.

Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi.

Le prime due righe della sinossi del libro dicono tutto: non ci sono preconfezionati mondi fantasiosi in questo libro, solo le vere storie di 100 donne che hanno fatto della loro vita un successo, che sono state d’esempio e guida per le generazioni successive; nomi che tutti dovremmo conoscere e ammirare e amare.

Nomi che dovrebbero radicarsi nelle menti delle bambine che sognano, allargandone gli orizzonti, creando nuovi obiettivi, permettendo loro di vedersi in ruoli di successo e di essere libere di immaginare un futuro dove la determinazione plasma la realtà desiderata.

storiedellabuonanotte

Continua a leggere