Hygge, illustrazione e la felicità nelle piccole cose

StineIllum3

Hygge è una parola danese praticamente intraducibile, che rimanda a uno stile di vita più che a un qualche concetto astratto, che i danesi portano avanti nella vita quotidiana con grande spontaneità; qualcosa che è radicato nella loro società e che ne caratterizza il modo di affrontare la vita e che è anche, a quanto pare, ricetta di felicità.

Ho cominciato a sentirne parlare un po’ di tempo fa e adesso sono felice di trovare in tantissime librerie testi che hanno proprio lo scopo di diffondere e spiegare questo approccio gentile e delicato.

Da amante della cultura nordica mi sono immediatamente procurata una copia di uno di questi libri – nello specifico Il metodo danese per vivere felici: Hygge – anche se tutto sembra essere partito da questo testo qua: The Little Book of Hygge di Meik Wiking.

Hygge è tante cose insieme: sono tutte le cose piccole e belle della vita quotidiana – si potrebbe in qualche modo spiegare così – il tutto legato fortemente al concetto di famiglia, amicizia e, soprattutto, casa; fondamentale è l’eliminazione di ogni asperità, confrontandosi con gentilezza, lontani da pressioni o ostilità.

È attraverso l’Hygge che allacciamo relazioni durature con gli altri. Nell’hygge è connaturata un’assenza di sforzo che implica di poter stare insieme agli amici e alla famiglia senza dover fare progetti, se non quelli volti al rilassarsi e a godere del tempo trascorso insieme. Osiamo essere noi stessi in compagnia degli altri e questo ci conferma che abbiamo relazioni stabili, perciò non saremo mai soli. È una sicurezza sociale di immenso valore e una delle principali ragioni della nostra felicità.

Questi temi traspaiono anche nelle opere di molti artisti danesi: Albert Bertelsen, uno dei più importanti e attivi pittori danesi contemporanei, sembra dipingere incessantemente case, oppure altro esempio, le illustrazioni di Stine Illumartista che si occupa principalmente di libri per bambini, che sono piene di abbracci delicati e gentili.

Andando più in profondità e cercando di saperne di più, si scopre che l’hygge non è niente di troppo estraneo alla nostra cultura, che certo è profondamente diversa da quella danese, ma che può facilmente accogliere molti dei concetti cardine dell’hygge, che hanno, per certi versi, un carattere universale.

 

2 thoughts on “Hygge, illustrazione e la felicità nelle piccole cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...